Il cansiglio

 Il Cansiglio si trova ad un’altitudine di 1000 metri e si estende su una superficie di 6570 ettari tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, tra le province di Belluno, Treviso e Pordenone.

I boschi coprono circa 4000 ettari e sono costituiti in gran parte da faggi e abeti bianchi,in numero minore sono presenti anche abeti rossi, larici e betulle.È costituito da rocce sedimentarie di origine marina ed è caratterizzato dal carsismo.

Il sottobosco è costituito da rododendri, mirtilli, caprifogli, sorbi, sambuchi…

Nei prati è possibile trovare un vasto campionario di flora alpina, tra cui le genziane, le primule, le campanule, le stelle alpine.

Una peculiarità del Cansiglio è il fenomeno dell’inversione termica: con l’aumentare della quota di altitudine vi è pure un aumento della temperatura. Infatti nelle zone più alte ci sono boschi di conifere e di latifoglie,mentre abeti e  pascoli li troviamo nelle zone più basse.

L’altipiano essendo al confine con il Friuli presenta fenomeni carsici, da cui ne derivano le doline, inghiottitoi e grotte, una delle quali, il Bus Della Genziana è stato dichiarato Riserva speleologica. Di notevole importanza storica è anche il Bus de la Lum, utilizzato come fossa comune durante la seconda guerra mondiale.

Non ci sono né fiumi né laghi in questo altipiano, ma solo dei ristagni d’acqua, chiamati “lame”.